man

Analisi Postura

L’analisi posturale è frequentemente utilizzata per valutare la stabilità e la capacità di controllo di un soggetto immobile in stazione eretta.

Gyko, posizionato sul tronco o al livello del centro di massa, fornisce informazioni importanti riguardo le oscillazioni posturali del soggetto e attraverso opportuni protocolli, permette di valutare il contributo relativo apportato dalle varie componenti del sistema posturale (visiva, propriocettiva di diversa origine, labirintica, ecc.).

Gyko permette di ricavare in maniera semplice e veloce gli indici più noti riguardanti il gomitolo posturale, ovvero la proiezione al suolo del baricentro del corpo.

I principali indici restituiti sono:

  • Lunghezza e area del gomitolo.
  • La velocità di percorrenza del gomitolo.
  • La frequenza delle oscillazioni

Il grafico in questo caso è rappresentato con un “gomitolo” riportante tutti gli spostamenti (il punto rosso indica la posizione a fine test) e sovraimpressa l’ellissi raffigurante l'area degli spostamenti. A destra troviamo due istogrammi, uno per gli spostamenti antero-posteriori e l’altro per i medio laterali aventi in ascissa il tempo e in ordinata lo spostamento in mm.

 

Il test può essere svolto con un test personalizzato di tipo “Test Statico”, l'unico che può essere effettuato senza le barre OptoGait.

E' disponibile inoltre un protocollo predefinito Body Sway formato da due test di tipo statico in cui il paziente deve rimanere in piedi più fermo possibile per 30 secondi, nel primo test ad occhi aperti e nel secondo ad occhi chiusi. Anche qui non sono necessarie le barre OptoGait, ma solo il sensore inerziale Gyko.

Alla fine del protocollo è possibile visionare un report che riporta tutti i dati, confrontando la prova ad occhi aperti con quella ad occhi chiusi.